Il Rinnovamento dell'Avvocatura (2004 - 2014)

Autore: Consiglio Nazionale Forense
Editore: Antezza
Categoria: Diritto

 

Il decennio che abbiamo attraversato segna in modo indelebile l’attività istituzionale del Consiglio Nazionale Forense e ridisegna le funzioni e il ruolo dell’Avvocatura in una società che si è qualificata post-moderna. Con questo aggettivo allusivo, carico di significati, ma anche assai impreciso gli storici hanno chiamato un’epoca di cui non sono ancora riusciti a delineare i caratteri preminenti che la connotano. E’ una società post-industriale, tecnologicamente avanzata, non più coesa e compatta come per il passato, socialmente mobilissima, politicamente confusa, e, sopratutto, economicamente debole: una società la cui evoluzione appare imprevedibile, e quindi si presenta “liquida”. Le categorie cui eravamo adusi non sono più adattabili ad essa, e non ci consentono di decifrarne con adeguata precisione il suo modo di essere e di evolvere. “Evolvere” non significa, necessariamente, migliorare. Anzi. Di questi tempi sembra di dover assistere ad un regresso: nella stabilità dei rapporti interni e internazionali, nello scontro di mentalità (o di civiltà), nella graduatoria dei valori, nella tutela dei diritti, nella organizzazione dei rapporti.