Image Alt

Antezza Tipografi

La Stampa è solo l'inizio

Antezza

Erede di un’identità che ha contraddistinto Matera fin dagli inizi del ‘900, Antezza Tipografi raccoglie in sé tutti i valori delle realtà imprenditoriali storiche di questa città: la dedizione al lavoro e al cliente, la passione e la cura per ogni dettaglio, l’energia e la tenacia di dimostrare l’utilità di un mestiere antico. Alla fine degli anni ottanta, i fratelli Enzo, Eustachio e Dario, dopo una prolungata esperienza nel settore tipografico, decidono di avviare la propria attività. Il loro intento è offrire un servizio innovativo e inedito ai propri clienti. Le tecnologie all’avanguardia di cui si dotano, segnano un cambio di passo immediato rispetto alle altre realtà presenti sul territorio. L’attenzione alla qualità e all’innovazione diventa una costante della mission aziendale di Antezza Tipografi. Ieri come oggi.

Con il pieno sostegno del padre Cosimo Damiano, i fratelli Antezza si insediano a La Martella, un’area immersa nel verde e particolarmente adatta ad ospitare gli enormi locali della tipografia. La scelta di questo luogo non è casuale. La Martella rappresenta per Matera il simbolo della città nuova, l’emblema dell’equilibrio tra vivere e lavorare. A metà del secolo scorso, in seguito all’intervento per il risanamento dei Sassi, una parte degli abitanti degli antichi rioni si trasferì in questo nuovo borgo. Adriano Olivetti contribuì, insieme a urbanisti, filosofi e intellettuali, a trasformare quella che diventerà la Capitale Europea della Cultura per il 2019, in una nuova fucina di idee. Sono gli anni ’50. Matera inizia a sperimentare un nuovo concetto di città-laboratorio, a partire proprio dall’area de La Martella. Per lo spirito che ha sempre contraddistinto la famiglia Antezza, la tipografia non poteva che sorgere lì.

d
Sed ut perspiclatis unde olnis iste errorbe ccusantium lorem ipsum dolor