Segni Migranti

Autore: Mario Cresci
Editore: Antezza
Categoria: Arte e fotografia

Appartengo a una generazione che si è formata sfogliando le pagine dei libri sui bancali delle librerie non ancora invase dai volumi incellofanati fingendo di essere degli acquirenti, per poi uscire con l’amarezza del mancato acquisto, ma con la mente felicemente pervasa dalle immagini guardate su quelle pagine con lentezza e grande attenzione. In realtà la libreria è stata per tutti noi il luogo di condivisione di interessi e di emozioni, alla ricerca della chiave per capire il mondo in cui stavamo vivendo e contemporaneamente come unica fonte per saziare la nostra fame di figure, segni, fotografie, media, design, architettura, saggistica e di tutto ciò che apriva le menti alla pluralità dei saperi. Le pagine dei libri rimanevano ferme nella memoria a soddisfare la nostra curiosità di creativi alle prime armi, nel desiderio di unire i linguaggi dell’arte.